Sotto il ginepro giaccio e in sogno vengo a te.Mi ricordo. Non ci tocchiamo. Nessunrossore. Non mi giunge nessun svolazzo di nervi. Niente bufere selvagge in arrivo, in arrivocom’era sempre. Mi asciugo la retina per tuttala vita? Forse anch’io canto o intreccio le mani sul ventre, in attesa. Qualcosa...