GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA

Per chi si iscrive al blog c'è un simpatico OMAGGIO: i primi dieci suggerimenti del GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA a cura della redazione della Dispensa delle Storie.

Storie piccole

Il tuo bambino ama le favole, ma è stufo di sentirsi raccontare sempre le stesse storie? Ti piacerebbe regalargliene una dove lui è protagonista insieme al suo piatto preferito? Se la risposta a entrambe le domande è sì, sei atterrata sulla pagina giusta. Contattami iscrivendoti alla newsletter e vedremo insieme cosa si può fare e come.

 

 

Storie d’amore

Vorresti regalare alla tua lei o al tuo lui una raccolta di ricette d’amore ispirata alla vostra storia, con i vostri piatti preferiti, e illustrata da un artista innamorato della vita? Chiedimi come iscrivendoti alla newsletter.

Iscriviti alla newsletter

Categoria: Ricordi culinari

Aldo Fabrizi: la poesia del mangiare.

Aldo Fabrizi rimane indimenticato come attore sia comico che drammatico, pur avendoci lasciati ormai da trent’anni. Il 2 aprile 1990, infatti, moriva questo grande uomo di spettacolo, definito dai critici americani “a comic genius“. Nacque a Roma nel 1905 al numero 10 del Vicolo delle grotte, a Campo de’ Fiori, dove...

Dolcezza è… Kipferl e cappuccino.

Oggi parliamo di un racconto ambientato a Venezia, tratto dai Sillabari di Goffredo Parise: Dolcezza. https://www.goffredoparise.it/ Dolcezza Un mattino presto di settembre con un’aria salata e molto amara che saliva dal Bacino di San Marco un uomo con polmoni e bronchi un po’ deboli uscì dall’Hôtel Danieli: fece tre...

La trippa d’uovo della mamma di Simonetta

La trippa d’uovo è una banale frittata condita e presentata in modo alternativo. Ce ne parla la scrittrice siciliana residente a Londra Simonetta Agnello Hornby (http://agnellohornby.feltrinellieditore.it/) nel suo libro autobiografico Un filo d’olio (2011). Da anni desideravo trascrivere le ricette dei dolci di nonna Maria, annotate da lei in...

Lessico famigliare lessico culinario

Lessico famigliare, lessico culinario: Natalia Ginzburg condivide con noi frammenti della sua infanzia, percorrendo le strade del ricordo attraverso parole, espressioni e abitudini della sua famiglia. “Mio padre s’alzava sempre alle quattro dei mattino. La sua prima preoccupazione, al risveglio, era andare a guardare se il «mezzorado» era venuto...

Ricordare elencando ricordi

Ricordare elencando i ricordi delle nostre o altrui idiosincrasie, presenti e passate. Cosa ci piace e cosa non ci piace? E non ci riferiamo solo al cibo… Tanti piccoli frammenti di memorie danno vita a una sorta di catalogo delle idiosincrasie che, messe insieme, formano una narrazione. Ricordare elencando...

I remember. Mi ricordo.

“I remember the only time I ever saw my mother cry. I was eating apricot pie”. Così scriveva Joe Brainard verso la fine degli anni Sessanta in un volumetto intitolato I remember (Mi ricordo). Questo poliedrico artista rinnovò in maniera radicale il modo di scrivere autobiografia trasformandola in una...

Alla ricerca della madeleine perduta

Parlando di cibo e letteratura, un accenno alle famose “madeleine” di Proust viene spontaneo. Nella Ricerca del tempo perduto Marcel Proust descrive come il sapore di un piccolo dolce, la madeleine, sia in grado di risvegliare nell’autore una serie di ricordi. Questa sensazione prende forma nella scrittura e ci...