GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA

Per chi si iscrive al blog c'è un simpatico OMAGGIO: i primi dieci suggerimenti del GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA a cura della redazione della Dispensa delle Storie.

JUNK JOURNAL

Junk journal a tema culinario/letterario (ma non solo…), anche su ordinazione.

Storie piccole

Il tuo bambino ama le favole, ma è stufo di sentirsi raccontare sempre le stesse storie? Ti piacerebbe regalargliene una dove lui è il protagonista insieme al suo piatto preferito? Se la risposta a entrambe le domande è sì, sei atterrata sulla pagina giusta. Contattami iscrivendoti alla newsletter e vedremo insieme cosa si può fare e come.

 

 

Storie d’amore

Vorresti regalare alla tua lei o al tuo lui una raccolta di ricette d’amore ispirata alla vostra storia, con i vostri piatti preferiti, e illustrata da un artista innamorato della vita? Chiedimi come iscrivendoti alla newsletter.

Iscriviti alla newsletter

Scarpaccia di Camaiore: una ricettaccia toscana.

Oggi parliamo di una “ricettaccia” toscana: la scarpaccia, piatto tipico di varie località della regione che si declina in altrettante varianti, limitandoci alla versione di Camaiore. In questa cittadina si svolge ogni anno un premio letterario prestigioso https://it.wikipedia.org/wiki/Premio_Letterario_Camaiore_-_Francesco_Belluomini. Anche se non ci risulta che siano mai state premiate opere che abbiano come protagonista la cucina del territorio e le sue innumerevoli storie, non perdiamo le speranze.

La Scarpaccia di Camaiore è una sorta di torta salata che si prepara con le zucchine, i fiori di zucca e le cipolle, sia fresche sia secche. Le verdure, pulite e fatte a fette, vengono condite con sale e pepe e lasciate riposare per ore, in modo che rilascino l’acqua di vegetazione. È il liquido rilasciato che deciderà la giusta quantità di farina, acqua e olio da aggiungere. Per questo, la maggior parte delle persone la preparano a occhio. La Scarpaccia è ottima tiepida o fredda.

scarpaccia di Camaiore
scarpaccia di Camaiore

Scarpaccia di Camaiore

Cosa serve (per 4 persone)

  • zucchine con il fiore: 900 g
  • cipolle rosse: 1
  • basilico fresco: 5 foglie
  • farina tipo 00: 200 g
  • acqua q.b
  • olio evo: 100 ml
  • sale q.b
  • pepe q.b

Come si fa

Dopo aver staccato i fiori, lavate le zucchine. Eliminate i pistilli dai fiori, puliteli delicatamente tamponandoli con della carta da cucina, e tagliateli a striscioline. Fate a fettine sottili anche le zucchine e la cipolla. Mescolate le verdure e sistematele in una ciotola, quindi regolate di sale e pepe. Coprite con della pellicola e lasciate riposare per almeno 4 ore o meglio per tutta la notte.

Trascorso questo tempo, mescolate il liquido di vegetazione che si sarà formato con un mezzo bicchiere d’acqua (solo se necessario) e versatelo di nuovo sulle verdure. Aggiungete le foglie di basilico e incorporate la farina, poco alla volta. Mescolate fino a ottenere una consistenza cremosa.

Versate il composto in una teglia bassa, ricoperta con carta da forno. Stendete l’impasto in modo omogeneo, deve avere uno spessore di mezzo centimetro. Condite con un giro d’olio e infornate a 200 °C per circa un’ora o fino a quando la superficie risulterà dorata e croccante.

Foto: web.

Add a Comment