GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA

Per chi si iscrive al blog c'è un simpatico OMAGGIO: i primi dieci suggerimenti del GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA a cura della redazione della Dispensa delle Storie.

JUNK JOURNAL

Junk journal a tema culinario/letterario (ma non solo…), anche su ordinazione.

Storie piccole

Il tuo bambino ama le favole, ma è stufo di sentirsi raccontare sempre le stesse storie? Ti piacerebbe regalargliene una dove lui è il protagonista insieme al suo piatto preferito? Se la risposta a entrambe le domande è sì, sei atterrata sulla pagina giusta. Contattami iscrivendoti alla newsletter e vedremo insieme cosa si può fare e come.

 

 

Storie d’amore

Vorresti regalare alla tua lei o al tuo lui una raccolta di ricette d’amore ispirata alla vostra storia, con i vostri piatti preferiti, e illustrata da un artista innamorato della vita? Chiedimi come iscrivendoti alla newsletter.

Iscriviti alla newsletter

Downton Abbey: cosa ho trovato in cucina?

Curiosando nella cucina della signora Patmore, la fantamitica cuoca della serie televisiva Downton Abbey, ci siamo imbattuti in un libro che raccoglie tutti i suoi segreti (o quasi…): The Official Downton Abbey Cookbook di Annie Gray www.anniegray.co.uk/, un volume che riunisce un centinaio di ricette in voga nell’Inghilterra degli anni tra il 1912 e il 1926.

Copertina del libro di Annie Gray The Official Downton Abbey Cookbook
The Official Downton Abbey Cookbook

Il libro suddivide le ricette tra la cucina francese più sofisticata, riservata alla nobile famiglia del «piano di sopra», e i piatti della tradizione popolari per «il piano di sotto», più semplici ma sempre gustosi.

A Downton le giornate trascorrono al ritmo dei pasti: colazione, pranzo di due o tre portate, il tè delle cinque, poi la cena, che prevedeva un minimo di sei portate. Il menu tipico di una serata a Downton Abbey, preparato dalla Signora Patmore e dalla sua assistente/vittima Daisy,  poteva comprendere un antipasto, una minestra, un portata di pesce, un arrosto, formaggi, frutta e un dessert. E poi c’erano le cene con ospiti importanti, feste natalizie, pranzi di matrimonio, pic nic, battute di caccia. Una cadenza perfetta di riti e stile, complessa, elegante, che era segno distintivo dell’appartenenza alla nobiltà.

Tra le portate dolci servite con maggior frequenza a Downton figura la meringa con la frutta, in genere lamponi. È una ricetta perfetta per la cucina di una casa di campagna, poiché i vari componenti potevano essere preparati in anticipo, mentre l’impiattamento risultava sempre scenografico.

Meringata di lamponi di Downton

Cosa serve (per 4-6 persone)

Per la meringa:

  • 2 albumi
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 115 g di zucchero

Per la crema:

  • 225 g di lamponi, più altri lamponi per decorare
  • 150 ml di panna da montare
  • 55 g di zucchero e zucchero a velo

Come si fa

Preriscaldate il forno a 95°C. Foderate una teglia con carta forno. In una ciotola montate a neve gli albumi con il succo di limone, aumentando la velocità quando gli albumi cominciano ad addensarsi. Continuando a mescolare aggiungete lo zucchero e montate a neve ferma. Trasferite la miscela in una tasca da pasticcere con un grossa punta a stella. Create 6 nidi di meringa di 5-7,5 cm di diametro e realizzate anche delle stelline da guarnizione. Infornate le meringhe per 2-2½ ore. Per la crema, riducete i lamponi in purea e filtratela con un colino. In una ciotola unite la panna e lo zucchero e montatela a neve, poi incorporatela alla purea di lamponi. Prima di servirle, riempite i nidi di meringa con la crema e decorateli con le meringhette e i lamponi.

Meringata ai lamponi

Foto: web.

Add a Comment