GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA

Per chi si iscrive al blog c'è un simpatico OMAGGIO: i primi dieci suggerimenti del GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA a cura della redazione della Dispensa delle Storie.

JUNK JOURNAL

COMING SOON – Libri d’artista a tema culinario (ma non solo) realizzati con la tecnica del junk journal.

Storie piccole

Il tuo bambino ama le favole, ma è stufo di sentirsi raccontare sempre le stesse storie? Ti piacerebbe regalargliene una dove lui è il protagonista insieme al suo piatto preferito? Se la risposta a entrambe le domande è sì, sei atterrata sulla pagina giusta. Contattami iscrivendoti alla newsletter e vedremo insieme cosa si può fare e come.

 

 

Storie d’amore

Vorresti regalare alla tua lei o al tuo lui una raccolta di ricette d’amore ispirata alla vostra storia, con i vostri piatti preferiti, e illustrata da un artista innamorato della vita? Chiedimi come iscrivendoti alla newsletter.

Iscriviti alla newsletter

Chocolat. Un romanzo, un film, una delizia.

Chocolat, ovvero: cioccolato.

A Lansquenet, quieto villaggio al centro della Francia, la vita scorre placida. È una comunità chiusa, dove sono rimasti soprattutto anziani contadini e artigiani, dominata dal giovane curato Francis Reynaud.
È martedì grasso – una tradizione pagana avversata dalla chiesa – quando nel villaggio arrivano Vianne Rocher e la sua giovane figlia Anouk. La donna è simpatica e originale, sexy e misteriosa. Vianne rileva una vecchia pasticceria, ribattezzata La Céleste Praline, che ben presto diviene – agli occhi del curato – un elemento di disordine. Anche perché Vianne non frequenta la chiesa ma inizia ad aiutare a modo suo chi si trova in difficoltà: il solitario maestro in pensione Guillaume, l’adolescente ribelle Jeannot, la cleptomane Josephine, l’eccentrica Armande. Ben presto il tranquillo villaggio diventa più disordinato, ribelle e soprattutto felice. E lo scontro tra Benpensanti e Golosi, tra le delizie terrestri offerte da Vianne e quelle celesti promesse da padre Reynaud, tra Carnevale e Quaresima, diventa inevitabile. Il giovane prete, Reynaud, è furente. La vede come un parassita, un emissario del demonio, pronto a ghermire le deboli anime delle sue pecorelle con la sua cioccolata e i suoi vestiti sgargianti. Vianne è atea e ha una figlia nonostante si presenti come ‘signorina’. Per Reynaud, è una vergogna. E la trama, semplicemente, scorre.
Chocolat è un romanzo di Joanne Harris, pieno di vita, frizzante e divertente, ricco ricette paradisiache.

L’omonimo film, con Juliette Binoche e Johnny Depp è stato candidato a ben cinque premi Oscar.

Chocolat: il film

Praline al cioccolato

Cosa serve

  • 150 gr. di biscotti secchi
  • 70 gr di burro
  • 50 ml di panna liquida dolce
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 30 nocciole gusciate
  • 125 gr di zucchero
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 200 gr di cioccolato fondente

Come si fa

Sbriciolate con le mani i biscotti nel bicchiere del frullatore, unite 5 nocciole e frullate bene, sino a quando otterrete una consistenza polverosa. Mettete il composto in una ciotola e unitevi il burro tagliato a pezzettini, lo zucchero, la panna, il tuorlo d’uovo e 2 cucchiai di cacao. Mescolate bene e, quando otterrete un impasto compatto e omogeneo, prendetene poco alla volta, conferitegli una forma tondeggiante e metteteci al centro una nocciola.

Fate sciogliere il cioccolato in un pentolino a bagnomaria e immergetevi dentro le palline, facendo attenzione che il cioccolato aderisca bene su tutta la superficie. Mettete le praline su una teglia e riponetele in frigorifero per almeno 2 ore, in modo che il rivestimento esterno abbia modo di solidificarsi.

Naturalmente, potete sostituire le nocciole con mandorle o noci, secondo il vostro gusto.

praline al cioccolato come nel film chocolat
praline al cioccolato

Deliziatevi , peccatori!

Foto: web.

Add a Comment