GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA

Per chi si iscrive al blog c'è un simpatico OMAGGIO: i primi dieci suggerimenti del GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA a cura della redazione della Dispensa delle Storie.

JUNK JOURNAL

Junk journal a tema culinario/letterario (ma non solo…), anche su ordinazione.

Storie piccole

Il tuo bambino ama le favole, ma è stufo di sentirsi raccontare sempre le stesse storie? Ti piacerebbe regalargliene una dove lui è il protagonista insieme al suo piatto preferito? Se la risposta a entrambe le domande è sì, sei atterrata sulla pagina giusta. Contattami iscrivendoti alla newsletter e vedremo insieme cosa si può fare e come.

 

 

Storie d’amore

Vorresti regalare alla tua lei o al tuo lui una raccolta di ricette d’amore ispirata alla vostra storia, con i vostri piatti preferiti, e illustrata da un artista innamorato della vita? Chiedimi come iscrivendoti alla newsletter.

Iscriviti alla newsletter

Noci: una dispensa piena per l’inverno.

Nella mia dispensa ora c’è anche una bella scorta di noci per l’inverno e per Cip e Ciop. Poiché la notte scorsa ho sognato uno scoiattolo rosso, ho creduto che fosse il momento di raccontare la storia di questo frutto e del suo albero.

Gli antichi Greci chiamavano il noce “Karya basilica” ovvero “noce regale”. Questo nome è dovuto al fatto che fu portato in Europa dai re persiani. Nella mitologia greca ha una grande rilevanza. È, infatti, legata al dio Dioniso e al suo amore per la principessa Caria. La leggenda narra che Dioniso, ospite presso Dione, re della Laconia, si invaghì di Caria, una delle giovani figlie di Dione. Orfe e Lico, sorelle maggiori di Caria, invidiose delle attenzioni che Dioniso stava riservando alla loro sorella, avvertirono il padre. Dioniso, inferocito per questo fatto, dopo averle fatte impazzire le trasformò in rocce.

Caria, disperata per la sorte riservata alle due sorelle, morì poco dopo. Dioniso, ancora innamorato di Caria, ebbe pietà di lei trasformandola in un albero di noce dandole così la possibilità di produrre frutti fecondi. La morte di Caria fu annunciata da Artemide ai Laconi. Questi fecero costruire un tempio ponendo al suo ingresso delle statue scolpite in legno di noce. Queste statue raffiguravano delle figure femminili denominate, in seguito, “Cariatidi”.

Dal sacro passiamo al profano e scendiamo sulla terra per gustare questi magnifici

Pici al sugo di noci

Cosa serve (per 2 persone)

  • 10 noci
  • pecorino stagionato
  • uno spicchio d’aglio
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe q.b.
  • basilico o menta freschi
  • 180 grammi di pici

Come si fa

Schiacciare le noci e tritarle grossolanamente insieme ad alcune foglie di basilico o menta e lo spicchio d’aglio. Unire il pecorino grattugiato, il sale e il pepe. Mischiare. Condire con l’olio d’oliva. Cuocere la pasta. Scolarla e condirla con il pesto.

Piatto di pici al sugo di noci
pici alle noci

Per chi non conoscesse i pici https://it.wikipedia.org/wiki/Pici

Foto: web.

Add a Comment