GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA

Per chi si iscrive al blog c'è un simpatico OMAGGIO: i primi dieci suggerimenti del GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA a cura della redazione della Dispensa delle Storie.

JUNK JOURNAL

Junk journal a tema culinario/letterario (ma non solo…), anche su ordinazione.

Storie piccole

Il tuo bambino ama le favole, ma è stufo di sentirsi raccontare sempre le stesse storie? Ti piacerebbe regalargliene una dove lui è il protagonista insieme al suo piatto preferito? Se la risposta a entrambe le domande è sì, sei atterrata sulla pagina giusta. Contattami iscrivendoti alla newsletter e vedremo insieme cosa si può fare e come.

 

 

Storie d’amore

Vorresti regalare alla tua lei o al tuo lui una raccolta di ricette d’amore ispirata alla vostra storia, con i vostri piatti preferiti, e illustrata da un artista innamorato della vita? Chiedimi come iscrivendoti alla newsletter.

Iscriviti alla newsletter

Oggi pasta con peperoni, olive e capperi.

KNIGHT OF MAINS è la carta dei tarocchi Food Fortunes di oggi.

Questa settimana i tarocchi Food Fortunes ci propongono una carta significativa: KNIGHT OF MAINS, il Cavaliere dei Primi. Come sapete, il mazzo è stato creato da un artista americano ma, quando si tratta di pasta, rende merito alla nostra tradizione con l’insegna di una trattoria all’inizio di un misterioso sentiero che porta oltre le montagne.

La ricetta ispirata questo arcano che vi propongo oggi è un veloce spaghettino estivo con peperoni, olive e capperi.

Cosa serve (per 2 persone)

2 etti di spaghetti (o fusilli)

1 peperone (meglio se giallo o rosso ché è più dolce)

50 grammi di olive nere denocciolate

25 grammi di capperi

olio evo

sale

Come si fa

Lavate il peperone ed eliminate tutti i semi. Tagliatelo a fettine sottili e mettetelo a friggere in olio bollente. Appena comincerà ad appassire, aggiungete olive, capperi e sale a piacere. Cuocete la pasta al dente e conditela. E’ buona anche fredda o riscaldata.

Inutile ricordare che la riuscita di questo piatto dipende molto dalla freschezza e dalla bontà degli ingredienti. Quindi, se potete, procuratevi dei peperoni appena raccolti, delle olive (Kalamata o di Gaeta) e dei capperi (di Pantelleria) di alta qualità. Per quanto riguarda l’olio, io sono una fan di quello toscano.

P.S.: se avete finito le olive non preoccupatevi. Questo piatto è ottimo anche senza. Anzi, io lo preferisco così.

pasta con i peperoni
Pasta con i peperoni

Add a Comment