GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA

Per chi si iscrive al blog c'è un simpatico OMAGGIO: i primi dieci suggerimenti del GASTROVADEMECUM IN PUNTA DI FORCHETTA a cura della redazione della Dispensa delle Storie.

JUNK JOURNAL

Junk journal a tema culinario/letterario (ma non solo…), anche su ordinazione.

Storie piccole

Il tuo bambino ama le favole, ma è stufo di sentirsi raccontare sempre le stesse storie? Ti piacerebbe regalargliene una dove lui è il protagonista insieme al suo piatto preferito? Se la risposta a entrambe le domande è sì, sei atterrata sulla pagina giusta. Contattami iscrivendoti alla newsletter e vedremo insieme cosa si può fare e come.

 

 

Storie d’amore

Vorresti regalare alla tua lei o al tuo lui una raccolta di ricette d’amore ispirata alla vostra storia, con i vostri piatti preferiti, e illustrata da un artista innamorato della vita? Chiedimi come iscrivendoti alla newsletter.

Iscriviti alla newsletter

La carota: THE ROOT.

La carta dei tarocchi Food Fortunes The Root: la carota.
La radice.

THE ROOT: la radice. La carta dei tarocchi Food Fortunes di oggi ci riporta all’inizio di una storia: c’era una volta la carota.

Al principio della sua storia, la carota non era di colore arancione bensì viola scuro. In Europa arrivò verso il 1100 grazie agli arabi che la impiantarono in Spagna. Un secolo dopo, Caterina de’ Medici la portò in Italia e la introdusse in cucina. In Francia, Paesi Bassi e Germania arrivò nel 1300 e in Inghilterra nel 1400. Nel 1500, la carota viola era molto diffusa, ma verso il 1600 venne sostituita dalla carota arancione, che iniziò a dominare il mercato occidentale.

A testimonianza di ciò rimangono i dipinti dei pittori fiamminghi del 1500 raffiguranti scene di mercato con carote di colore diverso dall’arancione (bianco, giallo o viola). Nel 1600, nei dipinti dei pittori olandesi iniziano a comparire le prime carote arancioni, probabilmente derivanti da una mutazione spontanea. Secondo la leggenda, questa mutazione dal colore viola a quello arancione è dovuta al fatto che in quel periodo in Olanda regnavano gli Orange. Questa è la leggenda, ovviamente…

The Fat Kitchen: an Allegory (ca. 1550) del pittore fiammingo Pieter Aertsen raffigurante una cucina con vari ortaggi tra cui la carota.
The Fat Kitchen: an Allegory by Pieter Aertsen (ca. 1550)

La carota ha molti diversi impieghi in cucina e molte qualità. Tanto che in suo onore gli inglesi hanno creato un bellissimo museo virtuale in cui si trovano informazioni di ogni genere: dalle caratteristiche nutrizionali ai metodi di coltivazione, alle varietà esistenti, agli impieghi medicinali, alle tracce di questo ortaggio nell’arte. Naturalmente, non mancano delle interessanti ricette e la risposta all’eterno dilemma: meglio cruda o cotta?

http://www.carrotmuseum.co.uk

Add a Comment